logo  campagna adesioni
L' adesione
le ragioni
al Tobagi
di una scelta
Vuoi aderire al
Centro "Walter Tobagi" Online?
Inserisci il tuo indirizzo di E-mail qui sotto,
quindi clicca sul pulsante 'Yahoo! Gruppi' :

Adesione al "Tobagi"
Powered by http://it.groups.yahoo.com/
Prima di iscriverti leggi attentamente:
Che cosa significa aderire al «Tobagi»
Sì, per Walter Tobagi. Perché il suo ricordo non ci abbandoni. Perché non sia caduto invano. Perché ci sia sempre di esempio. Ma non vogliamo rischiare neanche per un momento di cadere nella retorica - anche perché Walter Tobagi, uomo semplice e schivo, con la retorica proprio non c'entra per niente - e allora diciamo subito una piccola verità, semplice e asciutta come la sua prosa: costa così poco fare qualcosa (piccole, piccolissime cose) per contribuire quel minimo a mantenere vivo il ricordo di Walter, che, per chi sa cosa gli è capitato e perché (vedere il Profilo biografico), il non far nulla dovrebbe essere avvertito, almeno un po', come un'omissione, come un'ingiustizia, un torto.

Tante volte, a essere sinceri, chi scrive si è inavvertitamente ritrovato a pensare che, forse, dopo tanti anni, si poteva anche lasciar perdere: nulla. in ogni caso, avrebbe salvato Tobagi dall'oblio. Quel giornalista scrupoloso, accurato, sempre attentissimo ai fatti nudi e crudi, ma ben determinato a interpretarli con fine intuito - fiuto giornalistico della migliore specie - e a collocarli nel loro proprio contesto con il senso delle proporzioni che gli derivava dall' autentica passione che aveva per la storia, quell'eroe non per vocazione ma per necessità - e per questo ancora più umano e simpatico - sarebbe stato messo da parte.
Sì, insomma, che nonostante il suo indubbio valore e malgrado l'ingiustizia di una fine prematura e tragica, non essendo egli - sempre per non cadere nella retorica - né un Garibaldi e neppure un Indro Montanelli, il tempo avrebbe inghiottito il suo ricordo, come quello di tanti altri non meno bravi, non meno degni di profondo rispetto e neanche meno sfortunati.

E allora? Allora no, non si può lo stesso lasciar perdere. Non è per fare paragoni antipatici a tutti i costi, ma quando capita - almeno a noi che non siamo più ragazzini da molto tempo, e che i giornali abbiamo imparato a leggerli dentro e tra le righe - di imbattersi nelle contorsioni verbali di qualche "grande firma", in cui scorgiamo le tracce inconfondibili di un oculato e sia pur molto ben paludato opportunismo, ovvero quando capita di cogliere dietro la gloria le infinite storie di ordinaria viltà, sapientemente ammantate di falso buon senso, di fallace "senso comune", allora ... allora si scopre che proprio non si può permettere che Tobagi venga dimenticato. Allora si capisce che quel poco che possiamo fare, che siamo capaci di fare, dobbiamo avere la pazienza e l'umiltà di farlo. Perché così è giusto. Perché così non si aggiunge torto al torto già subito. E ci si sente un po' meglio.


Per Walter Tobagi
Certo, anche per i giovani. Tutto ciò che si è detto in Per Walter Tobagi si arricchisce di nuovi e più ampi significati se ci mettiamo a riflettere su ciò che sia bene per i nostri figli e su come sarebbe auspicabile che essi diventassero. E questo, naturalmente, per ragioni talmente autoevidenti da dissuadere senz'altro dall'imbarcarsi in noiose elencazioni degli influssi benefici che il ricordo e l'esempio di uomini come Walter Tobagi possono esercitare sulle coscienze, sensibilità e attitudini mentali dei giovani.
Ben più importante può essere invece tentare di mettere bene a fuoco un'altra questione: in cosa consiste, essenzialmente, il valore "pedagogico" di ciò che si può fare nel nome di Tobagi? Una delle risposte possibili - la più "forte", secondo noi - è: nel fornire, accanto ad insegnamenti di stampo accademico, una costante corrispondenza, una effettiva comunicazione, tra verità che interessano la sfera intellettuale e culturale e verità che coinvolgono la sfera morale e spirituale.
Tobagi, infatti, fu un uomo che univa ad un' intelligenza pronta e nel contempo fredda e riflessiva, la sua fede cristiana e cattolica e, se le cose possono essere accostate, la sua fede nelle idee del socialismo liberale e democratico.
In questo, si potrebbe dire, non c'è nulla di straordinario: quanti uomini e donne di tutte le epoche hanno presentato un'identica corrispondenza tra intelligenza e "cuore"? E' verissimo, ma pochissimi hanno pagato con la vita per questo, e ancoa meno sono coloro i quali sono caduti a soli 33 anni e in quel modo (rinviamo chi non lo sapesse o non lo ricordasse alla testimonianza di Leo Valiani e al Profilo biografico che abbiamo inserito in un'altra pagina di questo stesso sito). Questo fa di Tobagi un uomo che non può essere dimenticato, un monito perenne, e della sua vicenda un caso che ancora oggi, a quasi vent'anni di distanza, non smette di suscitare sgomento, dolore, ammirazione e, per certi versi, indignazione e rabbia (i terroristi suoi assassini liberi da anni, ecc.).
Ecco perché egli è diventato un simbolo. Una bandiera che possiamo consegnare ai giovani con la certezza di fare loro un dono prezioso.

Per i giovani
  • Per avere, nel Web, una casa in comune con altri che condividano alcuni principi, valori e stili di vita: quelli che furono di Walter Tobagi.
  • Per sentirsi coinvolti, anche solo moralmente, in un'attività di "volontariato intellettuale", assolutamente spontanea, senza scopi di lucro, di carriera e vantaggi personali di qualunque tipo (eccetto naturalmente quello di sentirsi gratificati dal semplice aver parte in tutto questo),
  • Per contribuire a far sì che l'intolleranza e il fanatismo - che si accanirono contro Walter Tobagi e ne decretarono la condanna a morte - trovino un ostacolo insuperabile, nel presente e nel futuro, in cittadini culturalmente preparati e intellettualmente liberi, formati ai principi di giustizia e di libertà nella democrazia e nel rispetto dei diritti umani e civili.
  • Per mille altre ragioni, altrettanto nobili e giuste, che soltanto ognuno di noi, nel suo intimo, conosce, perché affondano le radici nelle esperienze, nelle riflessioni e nelle aspirazioni personali più profonde.

Per ...
Aderire al «Tobagi» Online significa entrare a far parte di quest' Associazione. E tuttavia, essendo questa un'Associazione "virtuale", tale adesione ha un significato particolare.
A differenza di qualsiasi circolo culturale di tipo tradizionale, infatti, non ci saranno "assemblee dei soci", "organi statutari", ecc. Potrebbe esserci uno "statuto", ma almeno per ora crediamo possa bastare qualcosa di meno formale e burocratico, qualcosa di molto più vicino alla "realtà del virtuale" di uno statuto tradizionale, che ha la funzione di regolare la vita interna di gruppi e associazioni, appunto, di tipo tradizionale.
Qual è infatti la differenza fondamentale tra questi due tipi di associazione? Che nel caso di quella virtuale non è possibile una vita associativa vera e propria, dal momento che i soci non vivono nella stessa città ma provengono da tutta Italia e anche dall'estero. Qui non ci si incontra fisicamente, ma ci si può incontrare su alcuni principi. Per cui l'adesione è essenzialmente l'accettazione di uno spirito, una «dichiarazione di simpatia» per:
  • quello che rappresenta la figura di Walter Tobagi
  • le pagine di questo sito, cioè l'apprezzamento della funzione educativa, formativa e informativa svolta da queste pagine
Inoltre l'adesione comporta la disponibilità (non l'obbligo) a dare qualche piccolo contributo personale al mantenimento di queste pagine, e cioè:
  • segnalare siti di interesse da proporre ai visitatori
  • proporre argomenti e temi per nuove pagine o per arricchire quelle esistenti
  • inviare contributi (saggi, riflessioni, lettere, ecc.), che verranno inseriti nel sito (in una pagina specifica, ad esempio, ma non solo) oppure nella News Letter del Centro
La gestione del tutto, e quindi le decisioni relative all'accoglimento o meno di proposte, contributi, ecc., è affidata al Webmaster. Il che, se non è il massimo di democrazia, è probabilmente l'unico modo in cui le cose, in questo particolarissimo contesto, possono funzionare.
Da tener presente, inoltre, che:
  • l'adesione è GRATUITA e non comporta alcun obbligo da parte di alcuno
  • il «Centro Culturale W. Tobagi Online» è una cosa diversa dal «Centro Culturale W. Tobagi», che ha un proprio statuto, propri organi statutari, ecc, mentre il primo non prevede altra carica sociale che quella del Webmaster
  • gli iscritti al «Centro Culturale W. Tobagi Online» riceveranno automaticamente la News Letter che viene inviata anche ai sottoscrittori dell'altra Mailing List (da non confondere con quella, appunto, degli iscritti) e quindi saranno informati tutte le volte che il sito verrà significativamente aggiornato
  • l'adesione comporta l'iscrizione ad una Mailing List gestita da Yahoo! Gruppi, dalla quale ciascuno può uscire in qualsiasi momento senza necessità di fornire spiegazioni o altre incombenze che non sia la procedura prevista per la cancellazione da Yahoo! Gruppi
  • la Mailing List degli iscritti è anche luogo di incontro e di scambio virtuale: qualunque iscritto, tramite la ML, può inviare messaggi a tutti gli altri ed aprire una pubblica discussione. Il sistema adottato è quello della "ML moderata"
  • la lista dei membri, per evitare speculazioni (spamming) e irregolarità rispetto alla legge sulla privacy, rimarrà riservata, salvaguardando il diritto alla riservatezza dei dati personali forniti all'atto della sottoscrizione; qualora si ravvisasse l'opportunità di rendere pubblica la lista, ciascun iscritto verrò interpellato e deciderà autonomamente se accettare di vedere il proprio nome e il proprio indirizzo di email pubblicati in una pagina del sito accanto a quelli degli altri
  • le informazioni (il minimo indispensabile) richieste per l'adesione potranno essere inviate per email nel caso in cui vi siano problemi con la procedura: in tal caso sarà sufficiente, invece di sottoscrivere la Mailing List direttamente, inviare la domanda al Webmaster, che provvederà ad effettuare personalmente le procedure richieste; la domanda dovrà contenere i seguenti dati:
    • nome e cognome
    • città, provincia, nazione
    • età
    • titolo di studio
    • tipo di lavoro
    • esperienza Internet

    Ora, se vuoi, puoi dare la tua adesione.
    Se invece desideri ricevere ulteriori informazioni e chiarimenti, puoi mandare una email al Webmaster.

Che cosa significa aderire al «Tobagi Online»


| Home | Bioetica & Bioetiche | Che cos'è la Bioetica | Spiritualità |
| Libri | Filosofia della Politica | Documenti | Massime & Citazioni |
| Che cos'è il «Tobagi» | Aderire al «Tobagi» |